Tango.it in lingua italiana
Tango.it in english language
Tango.it en lengua española
Tango.it in der deutschen sprache
Tango.it in hungerian language (work in progress)
login password
website personnel de Giorgio et Monica
website personnel de Giorgio et Monica
HomeQUIOUQUOIQUANDPOURQUOIINFO

Chanson
CD
Images
Photos
Leçons
Livres
Chaussures
Voyages et Vacances
Vidéo ed DVD
Tango.it in lingua italiana
Tango.it in english language
Tango.it en lengua española
Tango.it in der deutschen sprache
Tango.it in hungerian language (work in progress)

 Scheda Prodotto...
- category:Libri


OchO Tango a Napoli

Mario Scippa

 price: 0.00 Euro

OchO

Tango a Napoli

"Ocho è la figura più importante del tango".
Questa frase l'hanno pronunciata e la pronunciano ballerini, maestri, filosofi, scrittori e poeti di tutti i tempi, ma mai nessuno ha veramente spiegato il perché.
La storia di Maurizio Sales e del vecchio maestro cieco, Don Giorgio Borghese, ci aiuta a capire perché questa figura è così importante e perché è l'essenza stessa del Tango.

E' un noir ambientato nel mondo del tango a Napoli che ci porta per mano in una città rappresentata in mille modi diversi ma mai tra i tangheri che la popolano ogni notte con i loro sogni, desideri, amori, paure, speranze. Una straordinaria comunità sempre uguale e sempre diversa che vive ogni notte sotto la pelle della città.

Maurizo, un giovane laureato in filosofia, insieme al suo professore sta conducendo una ricerca sull'estetica delle danze popolari nel mondo, sta per arrivare ad una teoria sulla spiegazione del perché l'ocho sia considerata da tutti, in tutto il mondo, la figura più importante del tango.
In quel periodo conobbe Angela e la sua vita prese una piega diversa. Dopo qualche mese aspettavano un figlio. Si sposarono e lui per far fronte alle esigenze della famiglia abbandonò quella ricerca per un posto di lavoro che gli garantisse un minimo di sicurezza economica ma che lo portò a vivere una vita alienante e abitudinaria. Il bambino non nacque mai.
Trascorsero circa 20 anni il loro rapporto ormai si era consumato. Entrambi si sentivano morti dentro. Lei lo tradisce e lui dopo una ennesima provocazione di Angela va via di casa. Mentre sta preparando la borsa con le cose più importanti da portare via, trova due lettere che segno' molti anni prima su una lavagna. Gli fanno ritornare in mente i suoi vecchi studi sull'estetica del tango.
Nel suo vagare per Napoli senza più punti di riferimento, per caso si trova in una scuola di Tango. Si iscrive e inizia a praticarlo. Dopo alcuni mesi che frequenta la scuola e inizia a muoversi a tempo di musica. In una milonga conosce un vecchio cieco, Don Giorgio Borghese. É un famoso ballerino di tango, conosciuto in tutto il mondo, di origine napoletane, è nato e vissuto per metà della sua vita in Argentina e la seconda sua metà a Napoli. Si trova a Napoli perché negli anni '50 conobbe una nobildonna napoletana, la Marchesa Colarusso, con la quale ebbe una storia d'amore per un anno. Dovette ritornare in Argentina perché il paese stava vivendo dei forti disordini di ordine politico e, sposato con una donna a Buenos Aries, la sua famiglia aveva bisogno di lui.
Con la Marchesa continuò un rapporto epistolare per circa dieci anni ma non seppe che ebbe una figlia, Luce. Lo scoprì al suo ritorno a Napoli, quando seppe che la nobildonna morì d'infarto durante una forte scossa di terremoto che ci fu da quelle parti agli inizi degli anni '60. Fu presente nella vita di Luce, senza mai riverlarle che fosse suo padre. Le insegnò il tango e quando crebbe fecero coppia nelle esibizioni in tutto il mondo. Da una violenza subita durante una rapina, di notte all'uscita di un teatro a Berlino, nove mesi dopo Luce muore partorendo Farah.
Nel frattempo la figlia argerntina di Don Giorgio Borghese lo raggiunge a Napoli. Si innamora di un mascalzone che la mette incinta e sparisce. Nasce Alberto. Don Giorgio gli fa da padre, da maestro e da nonno perchè la mamma muore in un incidente sulla tangenziale. Alberto e Farha non sanno di essere cugini, si innamorano da ragazzi e si sposano diventando coppia nella vita e nel tango.
Da quell'incontro che Maurizio ebbe quella sera con questo vecchio ballerino, ormai cieco, inizia il suo vero ingresso nel mondo del tango. Don Giorgio gli fa vivere spazi e situazioni sempre diversi, gli racconta di come lui ha iniziato a ballare, della sua città di come vede il tango trasformato dalle origini. Maurizio conobbe Farah e nasce durante un tango una appassionante storia d'amore. Dall'altro lato, Angela, la moglie di Maurizio, continua la relazine con quell'uomo, Gaetano Canale. Un faccendiere che ha rapporti stretti con la malavita locale. È anche un fornitore di cocaina a domicilio in particolare negli ambienti del tango, tramite una rete di corrieri, tra i quali Luigi Crisconio, un tassista con la passione dei coktail e del tango. E' gay ed ha una relazione segreta con Alberto, il nipote di Don Giorgio, che si scopre essere bisessuale.
Angela e il suo amante, una mattina sono trovati uccisi. Scopre il delitto la collaboratrice domestica, la signora Carmela Tavassi, l'anziana vicina di casa che vive da sola. I primi sospetti cadono su Maurizio Sales, ma dopo il ritrovamento sul luogo del delitto di un framento di un braccialetto, che appartiene a Luigi Crisconio, le indagini si concentrano sulla pista del regolamento di conti nell'ambiente dello spaccio della cocaina in particolare nel mondo del tango. Alla fine si scoprirà essere stata l'anziana signora Carmela ad uccidere Angela e il suo amante.

Tutta la storia è concepita come un tango e si svolge sempre negli ambienti tangheri napoletani, con una descrizione minuziosa delle suggestive atmosfere che li animano.
I tanti temi affrontati hanno un denominatore comune, quello che in qualsiasi momento della vita si può sempre morire e nascere un'altra volta.


Elvio Meneghel
ha pubblicato e mantiene aggiornate le informazioni contenute nella scheda.
envoyez le e-mail à elvio@tango.it

Commenti : 0
registrandoti a Tango.it potrai inserire un tuo commento a questa scheda,subscribe to tango.it ... how and why ... subscribe to tango.it ... how and why ...